Scuola coaching

  1. admin
  2. 16 October 2012 18:39

Scuola coaching

Il coaching è un approccio moderno allo sviluppo personale e all’aumento di performance del business, la cui efficacia è diventata evidente, negli ultimi decenni, nell’economia occidentale. Il suo tasso di crescita nel mondo, ultimamente è stato superato solo dal settore IT.

Come funziona
Il nome è preso dal coaching sportivo. L’idea è quella di formare persone in grado di migliorare le performance. E’ applicato a qualsiasi campo – affari, carriera, famiglia …

Se ti trovi in difficoltà in una determinata situazione e non trovi alcuna soluzione, o hai davanti a te diverse strade e non sai quale prendere… Puoi parlare con l’allenatore e … all’improvviso un’idea. L’obbiettivo è far vedere vedere le cose sotto una luce diversa e sotto diverse prospettive. Il Coaching serve a questo, mettere in pratica nuove idee , sperimentare, prendere nuove decisioni. Nel corso del tempo diventa un modo di pensare e di agire, più vicino al reale potenziale della nostra mente.

Come definire le prestazioni
Interpretare te stesso come il proprietario e responsabile della propria vita, determina ciò che costituisce priorità:

per prendere una decisione difficile
per gestire personale sotto il piano organizzativo
a cambiare il loro stile di vita
ragionare in modo più leggero e un trovare un percorso più breve per l’obiettivo
a ridefinire gli obiettivi …
Attraverso il coaching dovrai superare le barriere e le credenze limitanti, gestire le cose che prima credevi solo aspirazioni.

La scuola coaching ha un carattere unico. Formatori, tutor e consulenti assumono ruoli attivi condividendo le loro conoscenze, esperienza e saggezza. Coaching fa apparire le cose in modo diverso. E una persona che ha le conoscenze, l’esperienza e la saggezza è sia il beneficiario che l’esecutore.

Coach è un catalizzatore dei processi interni con cui i quali si riesce ad ottenere una nuova performance.

Le cose accadono insieme e in sua presenza, sotto la sua guida e le sue conoscenze. Egli non conduce il processo, perché non conosce la sua destinazione. Il processo si sviluppa da sé. L’aspirazione è fare tutto con il meglio di noi stessi. Coach è il guardiano della sottile alchimia. Egli si prende cura di lei e a svilupparsi senza sosta, in un ambiente intimo, sicuro, lontano da interferenze e di aggressione, in cui la messa a fuoco è di mero esecutore, situazione insolite, scoprire nuovi modi per condividere, sperimentazioni, decisioni e realizzazione di progetti …

Attraverso la sua presenza nei momenti sia di dialogo che di silenzio, l’allenatore diventa un alter ego di quello che non conosciamo. Attraverso il suo lavoro interiore incentiva il dialogo, affrontare le sfide, rispondere a domande mai pensate, raggiungere l’obiettivo condiviso.

Ogni sessione è diversa da qualsiasi altra, nessun programma è come un altro. Tutto è personalizzato, spontaneo, aperto, fluido e naturale.

Di qui i risultati, ogni volta sorprendenti, al di là di ogni aspettativa.